• Quiete

    Lascia che tu diventi cosciente di Dio intimamente presente dentro di te in questo momento

    Prenditi qualche momento di calma  e sistemati in una posizione comoda. Chiudi gli occhi e immagina tutte le tue preoccupazioni, distrazioni e preoccupazioni che svaniscono. Mentre noti il silenzio dentro di te, lascia che tu diventi cosciente di Dio intimamente presente dentro di te in questo momento, presente nel tuo cuore e nel luogo in cui ora preghi.

    La lettura di questa settimana è tratta dal Vangelo di Luca.

  • Scrittura

    Luce 2:8-20

    C'erano in quella regione alcuni pastori che vegliavano di notte facendo la guardia al loro gregge. Un angelo del Signore si presentò davanti a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande spavento, ma l'angelo disse loro: "Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore, che è il Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia". E subito apparve con l'angelo una moltitudine dell'esercito celeste che lodava Dio e diceva: "Gloria a Dio nel più alto dei cieli e pace in terra agli uomini che egli ama". Appena gli angeli si furono allontanati per tornare al cielo, i pastori dicevano fra loro: "Andiamo fino a Betlemme, vediamo questo avvenimento che il Signore ci ha fatto conoscere". Andarono dunque senz'indugio e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, che giaceva nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. Tutti quelli che udirono, si stupirono delle cose che i pastori dicevano. Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore. I pastori poi se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com'era stato detto loro.

  • Rifletti

    Rimaniamo stupiti dallo straordinario amore per noi che Dio mostra attraverso la nascita e la vita di Gesù.
    • " Gli angeli, i messaggeri celesti di Dio, dissero ai pastori qualcosa di straordinario, che avrebbero trovato un bambino che giaceva in una mangiatoia che è sia il Messia che il Signore, Dio e Salvatore! I pastori si sono aperti a questo mistero d'amore, la notizia della venuta di Colui che salva. Anche le pecore hanno sentito la notizia! Tutta la terra ha partecipato alla gioia in questa notte di Betlemme. Tuttavia, ci volle molto tempo al mondo per capire che la nascita di Gesù fosse una buona notizia per tutta l'umanità. Il vangelo è gioia per il mondo - un messaggio di amore, lche chiama alla pace e alla giustizia e alla celebrazione del divino nelle nostre vite. La gioia del Vangelo è la gioia più profonda. Abbraccia tutte le altre gioie in modo che il divino e l'umano siano una cosa sola.
    • " I pastori andarono in fede, non per guardare inebetiti ma ad ascoltare più intensamente ciò che il Signore aveva fatto loro conoscere attraverso gli angeli. C'è un messaggio anche per noi ogni anno dal Signore. Il Natale è prima di tutto la visita di Cristo a noi. La sua presenza intima è il nostro primo regalo di Natale. A volte, però, possiamo essere così occupati da non riuscire a vederlo. Forse questo Natale possiamo fare un viaggio verso una nostra 'Betlemme' - un luogo con un significato speciale, un tempo pieno di fede trascorso con un amico, un rosario a casa in famiglia, una meditazione riposante. È in queste "Betlemmi" che possiamo imparare il messaggio del Signore per noi quest'anno.
    • " Nel Vangelo Maria parla raramente. Tuttavia riflette molto. Essere la madre di Gesù le dà molte ragioni di riflessione e meraviglia. Lei riflette sia nei momenti di gioia che di dispiacere, e sempre alla presenza di Dio. La saggezza di Lui è la sua saggezza. Permettiamo che sia anche la nostra, questo Natale. Spesso ci stupiamo e meravigliamo dell'amore di un'altra persona per noi. Rimaniamo stupiti dallo straordinario amore per noi che Dio mostra attraverso la nascita e la vita di Gesù.
  • Parla con Dio

    Per noi Dio è diventato umano, un neonato che giace in una mangiatoia. Tanto può essere ascoltato in silenzio, così tante eco nel "suono del silenzio".
    • " Guarda a lungo il cielo e vedrai e sentirai la voce degli angeli! La creazione è la prima parola di Dio. Il suo colore e la sua bellezza ci ricordano la bellezza di Dio; le sue tempeste e gli uragani ci ricordano che non comandiamo e che è il mondo di Dio. Tutto è pieno della gloria di Dio '.
    • " La successiva parola di Dio, così piena di vita e di significato, fu il Verbo fatto carne - un figlio di Dio proprio come noi. Questa potente parola comunicata attraverso il silenzio di un bambino. Per noi Dio è diventato umano, un neonato che giace in una mangiatoia. Tanto può essere ascoltato in silenzio, così tante eco nel "suono del silenzio". Prenditi qualche minuto per contemplare la grandezza di questo mistero.
    • " I poveri pastori non avevano uno status sociale. Le persone avevano poco tempo per loro. Non sappiamo cosa hanno detto a Maria, ma qualsiasi cosa fosse lei lo ha ricordato per sempre. Le parole qua e là possono farci andare avanti - una parola d'amore, una parola di consiglio, una parola di preghiera. Ricorda un momento in cui una persona che amavi ha detto il tuo nome - questa è la parola del Signore!
Home