• Quiete

    Quando hai trovato un posizione confortevole rimani in silenzio e assaporala per qualche istante
    • A volte, se vuoi calmare la mente, può aiutare semplicemente calmare il tuo corpo! All'inizio di questo momento di preghiera, prendi una postura che puoi mantenere, ragionevolmente comoda, per i prossimi minuti. Potresti stare in piedi, o seduto, o inginocchiato, o sdraiato. Prenditi un momento o due per sperimentare fino a trovare una postura che funzioni per te.
    • Quando hai trovato una posizione comoda, resta in silenzio e goditela per qualche istante prima di provare a fare qualsiasi altra cosa.
    • Oggi ascoltiamo un passaggio dal Libro dei Numeri ...
  • Scritture

    Numbers 21:4–9

    Poi gli Israeliti partirono dal monte Cor, dirigendosi verso il Mare Rosso per aggirare il paese di Edom. Ma il popolo non sopportò il viaggio. Il popolo disse contro Dio e contro Mosè: "Perché ci avete fatti uscire dall'Egitto per farci morire in questo deserto? Perché qui non c'è né pane né acqua e siamo nauseati di questo cibo così leggero". Allora il Signore mandò fra il popolo serpenti velenosi i quali mordevano la gente e un gran numero d'Israeliti morì. Allora il popolo venne a Mosè e disse: "Abbiamo peccato, perché abbiamo parlato contro il Signore e contro di te; prega il Signore che allontani da noi questi serpenti". Mosè pregò per il popolo. Il Signore disse a Mosè: "Fatti un serpente e mettilo sopra un'asta; chiunque, dopo essere stato morso, lo guarderà resterà in vita". Mosè allora fece un serpente di rame e lo mise sopra l'asta; quando un serpente aveva morso qualcuno, se questi guardava il serpente di rame, restava in vita.

  • Riflessione

    Come cerchi di dare un senso a questo?
    • Il deserto, come descritto nel passaggio di oggi, non è un luogo piacevole. Non c'è cibo, né acqua, e la gente sta morendo in un viaggio apparentemente interminabile verso la terra promessa da Dio. Puoi avere un'idea di come potrebbe essere trovarti in quella situazione?
    • Le persone reagiscono cercando qualcuno da incolpare. Si rivoltano contro Mosè, colui che li ha condotti qui dall'Egitto. Prima era stato un eroe per loro. Ora è il cattivo della situazione. È una dinamica che riconosci, nella tua stessa società o anche nella tua stessa vita?
    • Dio punisce il popolo con serpenti velenosi per ciò che viene visto qui come un atto di ribellione. Non è facile, forse, riconciliare questo con l'idea del Dio amorevole, paziente e misericordioso che Gesù chiamava Padre. Cosa ne pensi di questo? Come cerchi di dare un senso a questo?
    • Anche qui, la punizione di Dio non è illimitata. Dio stesso fornisce al popolo un rimedio. Cosa ti colpisce nella fine del passaggio?
  • Conversazione

    Questo potrebbe essere un buon momento per chiedere perdono a Dio se sei consapevole di averne bisogno o di ringraziare Dio per le volte in cui ti ha perdonato in passato.
    • C'è stato un momento nella tua vita in cui hai sentito che non volevi più avere niente a che fare con Dio? Quando la fede sembrava non portarti da nessuna parte, e la religione era più faticosa di quanto ne valesse la pena? Forse è anche vicino a dove ti trovi oggi. Puoi prendere un momento o due per dire a Dio com'è?
    • Sai cosa vuol dire dare la colpa a qualcun altro per i tuoi problemi? Forse hai ragione a farlo, o forse li stai solo usando come capro espiatorio. Sia che siano nel torto o nella ragione, puoi magari offrire una breve preghiera per loro e per i loro bisogni proprio ora?Alla fine di questo passaggio, il popolo ha cercato perdono da Dio e Dio li ha perdonati. Questo potrebbe essere un buon momento per chiedere perdono a Dio se sei consapevole di averne bisogno o di ringraziare Dio per le volte in cui ti ha perdonato in passato.
    • Il popolo di Israele ha viaggiato attraverso questo deserto per molti anni dopo questo avvenimento. Mentre questa preghiera si chiude, chiedi a Dio ciò di cui hai più bisogno mentre prosegui nel tuo viaggio.
Home